Warenkorb

0 Prodotti - CHF 0.00
  Aggiungi al Carrello
0 Prodotti - CHF 0.00
  Aggiungi al Carrello

Stitichezza

Il termine stitichezza (costipazione, stipsi) descrive principalmente l'impressione soggettiva che il contenuto dell'intestino non possa essere espulso con una frequenza appropriata, in quantità sufficiente, nella consistenza necessaria o solo con fatica.

Un adulto su dieci in Svizzera – circa il 15% delle donne e il 5% degli uomini – soffre di stipsi. La frequenza aumenta con l'età.

Sintomi

Come regola generale, meno di tre evacuazioni alla settimana indicano stitichezza. Oltre a questi sintomi, molti pazienti soffrono di una costante sensazione di pienezza. Altri ritengono che il loro retto sia bloccato e spesso non riescono a liberarsi dalle feci.

Stitichezza nei bambini

Come regola generale, cinque volte al giorno o una volta ogni cinque giorni è normale.

Il passaggio dal latte alle pappe porta allo sviluppo di feci più solide con un diverso colore e con un odore più forte. Inoltre, la frequenza della defecazione diminuisce. Questo non è segno di costipazione, ma è assolutamente normale.

Stitichezza nei bambini

Cause

La costipazione di solito deriva da una delle due seguenti disfunzioni intestinali:

  1. La peristalsi (contrazione coordinata per spostare il contenuto) del colon è notevolmente rallentato. L'intestino crasso è lento e richiede più del doppio del tempo per spingere il contenuto verso il retto. I prodotti di digestione che arrivano dall'intestino tenue si accumulano nell'intestino crasso. Inoltre, alle feci trattenute più a lungo nell'intestino crasso viene prelevato più liquido. Questo rende le feci solide e dure.

  2. L'intestino crasso funziona in gran parte normalmente. Tuttavia, il retto è bloccato, in modo che le persone colpite non riescono, o solo con difficoltà, a evacuare. In questo caso sussiste un cosiddetto disturbo di svuotamento.

Entrambi i disturbi dell'attività intestinale possono essere funzionali (costipazione funzionale). Ciò significa che non ci sono cause organiche per la stipsi.

Cosa fare?

Cambio di dieta

Le feci si gonfiano quando la dieta è ricca di fibre e allo stesso tempo aumenta il contenuto d’acqua in esso. Le feci si gonfiano e premono contro la parete dell’intestino crasso incoraggiandolo a muoversi di più. Inoltre, il contenuto di acqua assicura un’evacuazione più morbida. Vale quindi la pena in caso di stitichezza di cambiare la dieta e integrare alimenti ricchi di fibre come il pane integrale, datteri, prugne, fichi e altri tipi di frutta e verdura.

Molto esercizio fisico e molti liquidi possono essere un rimedio efficace per la stitichezza.


Lactobacillus reuteri DSM 17938

Il L. reuteri DSM 17938 può influenzare i movimenti dell’intestino.

Lassativi

Se un cambio di dieta e di stile di vita non frutta un miglioramento della costipazione, c’è la possibilità di usare dei lassativi. Prenda tuttavia dei lassativi soltanto dopo aver consultato un medico.

Controindicazioni: i lassativi devono essere utilizzati solo per un breve lasso di tempo (a meno che il medico non lo prescriva espressamente a lungo termine). È importante chiarire la causa della stitichezza prolungata poiché l’intestino può diventare pigro se i lassativi vengono utilizzati troppo a lungo o troppo spesso. Con un uso prolungato all’organismo mancheranno minerali (come sodio e potassio) che possono portare a gravi conseguenze (come battito cardiaco irregolare, infiammazione cronica della mucosa intestinale, sindrome dell’intestino irritabile, paralisi della vescica, ecc.). I cambiamenti possono verificarsi anche all’intestino stesso. La struttura dell’intestino può danneggiarsi, i movimenti intestinali indebolirsi e le feci non possono più essere adeguatamente rimosse dall’intestino.

Gravidanza: il 10-30% di tutte le donne in gravidanza ha problemi di stitichezza durante la gravidanza. Ciò è dovuto alla produzione di ormoni, che ha un impatto negativo sull’attività intestinale. La stitichezza può anche essere favorita dall’ingrossamento dell’utero, dal cambiamento di abitudini alimentari e dal poco esercizio fisico. In generale i lassativi dovrebbero essere evitati durante la gravidanza e l’allattamento.

  • Home
  • Gastro-Intestinale
  • Guida
Indirizzo

AllergyCare AG
Zürichstrasse 2
CH-8134 Adliswil

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.