Warenkorb

0 Prodotti - CHF 0.00
  Aggiungi al Carrello
0 Prodotti - CHF 0.00
  Aggiungi al Carrello

Proliferazione batterica intestinale (SIBO)

La proliferazione batterica e la colonizzazione impropria dell’intestino tenue (Small intestinal bacterial overgrowth, SIBO) sono molto frequenti. I problemi non specifici causati assomigliano a quelli della sindrome dell’intestino irritabile, motivo per cui è spesso difficile distinguere tra di loro.

SIBO è una delle malattie più trascurate e non diagnosticate.

Milioni di persone soffrono silenziosamente per anni, mentre gli effetti sulla digestione e sul sistema immunitario sono devastanti. Sono regolarmente sfiniti, hanno costantemente dolori e disturbi del sonno, nonché paura di mangiare e di affrontare situazioni sociali (uscire, luoghi pubblici, viaggi, posto di lavoro, etc.). SIBO è estremamente stressante dal punto di vista fisico, emotivo e mentale.

Sintomi

  • Dolori all’addome
  • Cambiamenti nella frequenza e/o condizione delle feci (stitichezza e/o diarrea)
  • Eruttazioni
  • Flatulenza
  • Nausea
  • Bruciore di stomaco
  • Pancia gonfia

Chiarimenti

Se si sospetta una colonizzazione batterica, si esegue un test di respirazione al lattulosio.

Proliferazione batterica intestinale (SIBO)

Conseguenze

Notevole mancanza di energia e sostanze nutritive, poiché i microrganismi tolgono i nutrienti dal chimo (poltiglia durante la digestione).

L’altro problema è l’infiammazione: poiché non sono sempre solo microrganismi innocui ad essere presenti nell’intestino tenue. Ci possono essere degli agenti patogeni come l’Helicobacter pylori, la Candida o la Klebsiella, che non solo assumono sostanze nutritive, ma attaccano ed infettano le cellule intestinali. Un’infiammazione massiccia ed una risposta immunitaria ne sono le conseguenze. Pertanto il SIBO è anche una causa importante per il Leaky Gut*

* Leaky Gut = L’intestino è permeabile e meno capace di fungere da barriera. Quando la barriera protettiva della parete intestinale non è più intatta, i componenti alimentari non digeriti, i batteri ecc., penetrano nel flusso sanguigno attraverso la mucosa intestinale danneggiata.

Terapia

I tre punti principali della terapia di SIBO includono inizialmente la correzione delle malattie di fondo, sospendendo i farmaci inibitori della mobilità (ad esempio oppiacei, benzodiazepine, ecc.) o i farmaci inibitori dell’acido (inibitori della pompa protonica [PPI]) o correggendo delle peculiarità anatomiche – se ciò è possibile. Il secondo intervento è l’eradicazione o la riduzione della crescita eccessiva dei patogeni nell’intestino tenue attraverso antibiotici e sostanze vegetali, nonché l’uso di procinetici. Infine, soprattutto per la profilassi a lungo termine, un adeguamento della dieta è di fondamentale importanza.

Descrizione

In breve, ci sono troppi batteri nel posto sbagliato: nell’intestino tenue, dove fanno danni.

Normalmente nell’intestino tenue vivono meno batteri che nell’intestino crasso. Una crescita eccessiva batterica dell’intestino tenue si verifica quando un numero maggiore di batteri può essere rilevato nell’intestino tenue (>100.000 germi per millilitro di succo dell’intestino tenue). Coinvolgendo i batteri nel processo digestivo, possono verificarsi diarrea, feci grasse, flatulenza, carenza di ferro e vitamine. Di norma, la proliferazione batterica dell’intestino tenue si verifica in pazienti dopo un intervento chirurgico all’intestino (resezione dell’intestino tenue), con una malattia infiammatoria intestinale (morbo di Crohn), diverticoli dell’intestino tenue o ridotta attività intestinale (disturbo della motilità) a causa di un’altra malattia (ad esempio diabete mellito, sclerodermia, malattie neurologiche). Raramente c’è una crescita eccessiva batterica dell’intestino tenue senza che sia stata trovata una malattia di base.

Inibitori della pompa protonica (IPP)

Gli inhibitori della pompa protonica (IPP), noti anche come "protezione dello stomaco", sono spesso prescritti. Sono tra i farmaci, dopo le statine, più somministrati al mondo. Sono farmaci che sopprimono la formazione di acido gastrico.

Come funzionano gli IPP?

Assumendo gli IPP la produzione di acido viene ridotta fino a >99%.

Cambiamento del pH: da pH2 ---> a pH6

Dopo aver assunto gli IPP si possono trovare nell’intestino tenue 1'000 volte più batteri. Tra questi si trovano delle specie presenti nell’orofaringe (parte posteriore della bocca) e nelle feci.

  • Home
  • Gastro-Intestinale
  • Guida
Indirizzo

AllergyCare AG
Zürichstrasse 2
CH-8134 Adliswil

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.